magiconapoli-diego-demme
Diego Demme | Magiconapoli.it LaPresse

MERET 6,5 – Il portiere azzurro fa una grande parata sulla fine del primo tempo. Mantiene la porta inviolata.

DI LORENZO 5,5 – Il terzino azzuro è lontano dai fasti di un tempo. Appare molle e poco attento. Sbaglia diverse volte in fase offensiva, soffre poco in difesa.

MAKSIMOVIC 7 – Il difensore azzurro è il migliore del reparto. Sicurezza, aggressività e fisicità. Il serbo ha i riflessi pronti e impedisce al Rijeka di andare in porta.

KOULIBALY 5,5 – Stenta a raggiungere la sufficienza il difensore senegalese. Sbaglia molto in fase di impostazione e si fa saltare con troppa facilità. Kalidou deve ritrovare la sua migliore condizione.

GHOULAM 6,5 – Uno dei segnali più incoraggianti è arrivato dall’algerino che sembra stia ritrovando la forma. Difende con ordine e si propone in fase offensiva. Un’ottima notizia per Gattuso.

BAKAYOKO 6 – Distratto in alcune fasi. Sbaglia diverse volte in fase di impostazione e nel primo tempo dà poca rapidità alla circolazione della palla. Ci mette la fisicità e gioca d’astuzia. Risale in un secondo tempo di qualità superiore.

DEMME 6,5 – Buona prestazione di Diego Demme. Diego proprio come lui, il più grande. Nel segno del suo omonimo il centrocampista fa una grande prestazione. Il calciatore italo-tedesco sfiora anche la rete e, rispetto alla gara contro il Milan, ripristina l’equilibrio in mezzo al campo.

POLITANO 6,5 – Reduce da un’ottima prestazione contro il Milan, Politano conferma anche stasera il suo trading positivo. Segna l’1-0 complice anche una marcatura debole di Anastasio su di lui.

ZIELINSKI 6 – Rientra titolare dopo la negatività al Covid. All’inizio sembra confuso nel suo ruolo, ma il gol dell’1-0 è soprattutto merito suo grazie a un’azione individuale.

ELMAS 5,5 – Continua a giocare in un ruolo che non gli appartiene, ma ci mette impegno nonostante la poca lucidità. Cerca più volte la conclusione, ma è marcato a uomo e va in difficoltà. Si impegna, ma non basta per la sufficienza.

PETAGNA 5,5 – Calciatore fisico, ma che fatica ancora a entrare nei movimenti della squadra. Fa poco movimento senza palla e nel primo tempo ha una buona occasione che concretizza con un tiro debole dalla distanza.

LOZANO 6,5 – Ispiratissimo questa sera El Chucky che, su assist di Insigne, segna con un tiro a giro con estrema freddezza davanti al portiere. La qualità c’è e si vede.

INSIGNE 6 – Si divora un gol alla fine della gara, ma l’assist per Lozano è fenomenale.

FABIAN RUIZ – SV

MERTENS – SV

LOBOTKA – SV

GATTUSO 6,5 – La prepara nel migliore dei modi Ringhio. Più volte dalla panchina richiama i suoi nel primo tempo perché insoddisfatto dalla trasmissione di passaggio lenta. Nella ripresa mette in campo i migliori e passa dal 4-2-3-1 al 4-3-3.