magiconapoli-napoli-roma-fabian-ruiz-zielinski-insigne
Fabian Ruiz, Insigne, Zielinski in Napoli Roma | Magiconapoli.it LaPresse

MERET 6 – La sufficienza per il portiere azzurro è dovuta non di certo alla sua prestazione, quanto al fatto che non abbia avuto un ruolo determinante nel risultato. La Roma calcia poco in porta e lui para praticamente nulla. Mostra sicurezza e crescita nei piedi.

DI LORENZO 6.5 – Buona partita per il terzino destro che spinge e rientra bene in fase difensiva. Per lui un’ammonizione nel primo tempo ingiusta. Non colpisce difatti l’avversario, ma va dritto sulla palla.

MANOLAS 7.5 – Un muro difensivo. Non sbaglia niente e anche in fase di disimpegno è in netta crescita. Il migliore del suo reparto.

KOULIBALY 7 – Buona partita di Kalidou che, sbaglia qualcosa in fase di disimpegno, ma dirige magistralmente la linea difensiva.

MARIO RUI 6.5 – Così come per Di Lorenzo, anche il portoghese gioca una buona partita. Si propone in fase offensiva, sbaglia a crossare in più di un’occasione.

DEMME 6.5 – Il calciatore italo-tedesco, che agisce da vertice basso, sbaglia a verticalizzare più di una volta, ma mantiene le chiavi del centrocampo.

FABIAN RUIZ 7 – In netta crescita anche lo spagnolo che trova un gol straordinario con un tiro rasoterra imparabile per Mirante.

LOZANO 6.5 – Difende, attacca e soprattutto fatica. Un calciatore totalmente diverso rispetto allo scorso anno. Va vicino al gol nel secondo tempo, ma para Mirante.

ZIELINSKI 7.5 – È lui il trequartista ideale per il 4-2-3-1 di Gattuso. Si muove tra le linee, gioca palla con tocchi di prima, dà equilibrio e funge da collante tra centrocampo, attacco e difesa.

INSIGNE 8 – È lui il migliore in campo. Calcia al 30’ una punizione alla Maradona imparabile per Mirante. Si batte per i propri compagni di squadra e regala un assist straordinario per il 2-0 di Fabian Ruiz.

MERTENS 6.5 – Ancora troppo timido e molle l’approccio del belga. Deve ritrovare la giusta lucidità mentale. Ma nonostante tutto segna il 3-0 con un tiro facile dopo una respinta di Mirante.

POLITANO 7 – L’azione del 4-0 è magia pura. Una serpentina in area di rigore che fa girare la testa alla difesa avversaria.

ELMAS – SV


PETAGNA – SV

LOBOTKA – SV

Gattuso 7 – Mettere Zielinski trequartista è la chiave che ha messo in moto la partita. Ringhio dovrà proseguire su questa strada e sacrificare, al ritorno in campo di Osimhen, certamente qualcuno per andare avanti in questa direzione.