Dichiarazione d'amore di Dries Mertens
Dries Mertens | LaPresse

Anche Dries Mertens, dopo la vittoria del Napoli per 2-0 contro il Rijeka, ricorda Maradona. “E’ stato un brutto momento. Per me e non posso neanche pensare per tutte le persone che hanno vissuto qui, per tutta Napoli. Diego è stato importante per la società, per la città, per il Sud”.

Poi aggiunge. “Diego ci lascia, ma dobbiamo conservare i bei ricordi. L’ultima immagine che ho di Maradona è di un uomo che rideva e che amava il calcio, che quando toccava il pallone faceva qualcosa di straordinario”.

Gli hai chiesto scusa con un bel messaggio sui social. “Sì, perché non si può mettere il mio nome vicino al suo. E’ stato bello vederlo”.

Mertens parla anche della partita. “Non era facile, ma nessuna partita è facile. Tutti pensano che sia facile giocare col Rijeka, ma non lo è. Ora dobbiamo pensare a domenica”.

Mertens e Napoli nel giorno del dolore. “E’ difficile da spiegare. Oggi c’era il sole, c’era un bel tempo, questo ci fa capire che bisogna andare avanti. Era dura oggi mettere la maglia, ero emozionato. E’ difficile da spiegare”.