Di Lorenzo: "Calzona ha portato entusiasmo. Dobbiamo uscire da questo periodo"

20 Febbraio 2024
- Di
Luca Cioffi
Di Lorenzo
Array
Tempo di lettura: 2 minuti

NAPOLI BARCELLONA CONFERENZA STAMPA DI LORENZO - Giovanni Di Lorenzo, terzino destro e capitano del Napoli, è intervenuto nel corso della conferenza stampa alla vigilia di Napoli-Barcellona, match valido per l'andata degli ottavi di finale di Champions League. Queste le sue parole: "Quando si cambia allenatore per la terza volta vuol dire che c'è qualcosa che non va. La squadra è cosciente della situazione, con il nuovo mister cercheremo di uscire da questo periodo complicato".

Sul possibile impatto di Calzona

"Il fatto che il mister conosca tanti giocatori accelera il processo di conoscenza. Ci può dare tanto, in questo primi giorno è entrato nello spogliatoio con grande entusiasmo, sin dal primo allenamento. Siamo tutti focalizzati per uscire da questo periodo".

Sull'arrivo di un nuovo allenatore

"Come ho detto prima, il mister si è presentato con entusiasmo. Magari, ultimamente, abbiamo perso un po' di quell'entusiasmo che ci ha contraddistinto l'anno scorso. Domani servirà una squadra spensierata. La squadra è consapevole della situazione e continuerà a dare il massimo come ha sempre fatto".

Sul momento di difficoltà

"Serve giocare una partita spensierata, avere la mente libera può aiutarci. Si fa questo mestiere per giocare partite come queste, quindi dobbiamo affrontarla al massimo del nostro potenziale. Giochiamo in casa e il nostro pubblico può darci una spinta maggiore".

Sui tifosi

"Ai tifosi c'è poco da dire. Anche nell'ultima gara ci hanno incitato fino all'ultimo secondo. Giustamente ci hanno fischiati dopo la partita. La squadra, però, non ha mai fatto mancare l'impegno. I tifosi sono liberi di fischiare alla fine della partita, ma non mi sento di dire niente: ci sostengono sempre e domani cercheremo di regalargli una notte bella, se lo meritano loro, ce lo meritiamo noi in una stagione difficile. Questa partita può cambiare tante cose e faremo il massimo per fare una grandissima gara".

Sulla risposta della squadra al terzo allenatore diverso

"Ci tengo a ringraziare mister Mazzarri. Ci siamo sentiti e mi dispiace. Quando si cambia un allenatore è una sconfitta per giocatori, società e ambiente. La squadra ha reagito da professionisti, ci siamo messi fin da subito a disposizione del mister. La squadra ha cercato di assimilare i primi concetti che il mister ci ha dato, con entusiasmo e disponibilità. Ci sarà sicuramente tempo per lavorare meglio. Domani sera cercheremo di mettere in campo quel poco che il mister ci ha già trasmesso per fare una grande partita.

Magiconapoli.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.89/2022
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram