Scuola Calcio Azzurri, 4 talenti al Napoli

1 Agosto 2020
- Di
Redazione MagicoNapoli
Tempo di lettura: 3 minuti

LA SCUOLA CALCIO AZZURRI CEDE 4 TALENTI AL NAPOLI - Non c’è solo Osimhen nel futuro del Napoli. Gli azzurri lavorano per assicurarsi i migliori giovani della Campania. Ancora una volta il bacino della società di Aurelio De Laurentiis è la Viesse Sport, società di Stefano Cirillo e Vincenzo Raiola. Dalla Scuola Calcio Azzurri di Torre Annunziata, il Napoli ha scelto quattro giovani talenti che vestiranno la casacca azzurra nei prossimi campionati giovanili. 

Napoli gioca d'anticipo

Il club di Aurelio De Laurentiis ha ottenuto il tesseramento di quattro talenti. Al Napoli passa il centrocampista Francesco Carafa (10 anni) originario di Boscoreale. Inoltre, arriva il difensore centrale Raffaele Avvisati (10 anni) di Torre Annunziata. Poi il centrocampista Francesco Cirillo (11 anni) di Boscoreale. Infine il terzino destro Igor Kalinovich (11 anni) di Torre Annunziata, italiano di origini russe.

Scuola Calcio Azzurri nella scelta di Luigi Caffarelli

Il responsabile dello scouting del Napoli, Luigi Caffarelli, ha puntato così sui quattro talenti della Scuola Calcio Azzurri di Torre Annunziata. Da anni, la scuola calcio è al top delle classifica e disputa torni nazionali e proprio in alcuni di queste manifestazioni, Caffarelli ha osservato i giovani calciatori.

Insieme a Gianluca Grava, responsabile del settore giovanile del Napoli, ha poi deciso di tesserare le promesse oplontine e boschesi. Il Napoli ha quindi giocato d’anticipo rispetto alla concorrenza. Ad osservare i calciatori c’erano anche Inter e Bologna, ma i loro talent scout avevano le mani legate non potendo trasferire fuori regione calciatori al di sotto dei 14 anni.

La Viesse Cup vetrina per i talenti

Luigi Caffarelli ha osservato Francesco Carafa, Raffaele Avvisati, Francesco Cirillo e Igor Kalinovich nelle Viesse Cup organizzate per le diverse categorie. I rapporti sui calciatori sono relativi ai tornei di Roma e Sant'Anastasia. Tutti, mostrano un potenziale importante. Il Napoli punta a lavorare con loro e farli crescere, mentalizzandosli anche ad un settore giovanile di massima serie.

Sarà un compito abbastanza agevole, considerando che alla Scuola Calcio Azzurri si insegnano le basi della tecnica ai giovani attraverso allenatori federali. D’altronde, la professionalità della scuola calcio oplontina, ha fatto emergere tantissimi talenti. Uno di questi, quest’anno ha anche conosciuto il palcoscenico della serie A, in ritardo rispetto alle qualità mostrate, come Alfredo Donnarumma. Nei giorni scorsi anche Juve Stabia e Salernitana hanno potuto attingere dal bacino di straordinari talenti della Viesse Sport.

Stefano Cirillo: “Caffarelli ha il dono dell’ubiquità”

“Gigi Caffarelli è stato visto contemporaneamente a Sant’Anastasia, Roma e Terzigno, ha il dono dell’ubiquità - scherza Stefano Cirillo, responsabile della Scuola Calcio Azzurri -. Al di là degli scherzi, Caffarelli è un lavoratore instancabile. Il capo scouting della SSC Napoli oltre a catechizzare gli osservatori, va in prima persona ovunque. E’ sempre presente e sensibile alle manifestazioni”. 

Il capo della Scuola Calcio Azzurri che si allena al Parco Carolina, prosegue nella sua disamina: “Caffarelli ha un occhio particolare nello scovare i calciatori. In pochi minuti vede talenti, anche in partita che a volte durano soltanto 15 minuti. A volte, il ragazzo che lui osserva viene anche sostituito, ma in poco tempo lui riesce a guardare le caratteristiche. Non dimentichiamo che questa è stata un’annata difficile. Dal 7 marzo al 7 luglio tutto è stato congelato, gli osservatori delle squadre di calcio non hanno potuto vedere nulla”. 

L'elogio al capo dello scouting

Infine, Cirillo esalta il lavoro del capo scouting di De Laurentiis, promuovendo il settore giovanile del Napoli. “Ciò che osserva Luigi Caffarelli è importantissimo. Per me è l’oro di Napoli. Io lo chiamo ancora mister perché è stato uno dei più bravi allenatori delle giovanili del Calcio Napoli. Gianluca Grava con lui in giro per i campi ha un vero e proprio tesoretto”.

Tags:
Magiconapoli.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.89/2022
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram