Napoli, Giovanni Lombardi: "Milik? Patrimonio da tutelare". Poi sulla classifica...

24 Giugno 2020
- Di
Arianna Botticelli
Tempo di lettura: 2 minuti

L’imprenditore Giovanni Lombardi parla del momento del Napoli. Gli azzurri cari al presidente De Laurentiis, dopo il trionfo in Coppa Italia ai danni della Juventus, hanno ripreso anche il loro cammino in campionato. Al Bentegodi di Verona, contro l’Hellas di Juric, hanno saputo mostrare i muscoli dopo un primo tempo di sofferenza. Napoli che continua, quindi, la sua rincorsa alla Champions League. Il traguardo appare quasi impossibile da raggiungere, perché serve più di un'impresa e non dipende soltanto dai calciatori di Gattuso. Superato l'Hellas Verona al Bentegodi, il Napoli ha posto un altro piccolo tassello nella risalita. Lorenzo Insigne a fine partita ha dichiarato che bisogna vincerle tutte.

Napoli, Giovanni Lombardi è d’accordo con Insigne

Giovanni Lombardi, ex presidente della Casertana, ha commentato per noi il momento degli Azzurri di Rino Gattuso. "Giusto che Aurelio De Laurentiis abbia chiesto alla sua squadra di vincere tutte le partite da qui alla fine. Avere un obiettivo è fondamentale. Il calendario è stato decisamente sfalsato dall'emergenza per il Covid-19 e ha consentito al Napoli di vincere la coppa Italia molto prima della chiusura del campionato. L’importante, adesso, sarà trovare stimoli giusti". Una sosta lunga, nella quale Giovanni Lombardi ha impiegato parte delle sue risorse a sponsorizzare la ricerca sull’eparina per un farmaco anti Coronavirus.

L'imprenditore Lombardi, però, sottolinea quanto sarebbe importante per il Napoli arrivare in quarta posizione in campionato. "Il distacco dalla zona Champions è notevole. Nessuna squadra tra le prime quattro in classifica appare in crisi dopo la sosta. Purtroppo, durante la stagione il Napoli ha perso troppi punti e l'Atalanta non ha alcuna intenzione di mollare. Inoltre, la squadra di Gasperini vanta anche il migliore attacco del campionato, una media realizzativa impressionante che potrebbe portarla a superare anche le 100 reti realizzate in questo torneo. Ovviamente si tratta di una proiezione, ma dimostra come il Napoli stia lottando contro avversari di altissimo livello. Non partecipare alla Champions rappresenterebbe comunque un danno economico notevole per il club, che ripartendo probabilmente dall'Europa League dovrà anche aprire un nuovo ciclo".

Milik patrimonio da tutelare

Il successo degli uomini di Gattuso contro l'Hellas Verona ha visto protagonista Arek Milik, autore del gol che ha sbloccato la partita. Giovanni Lombardi sull'attaccante polacco non ha dubbi. "E’ una prima punta moderna, che sa stare in area di rigore e sfruttare le occasioni. Un calciatore che è stato frenato dagli infortuni, ma che ha saputo riprendersi e non mollare. Che a lui sia interessata la Juventus non mi meraviglia. Milik, al massimo della condizione, è un calciatore che sa segnare di testa, su azione e anche su calcio piazzato. Un attaccante moderno e completo".

Poi, sul rinnovo dell'attaccante polacco, Lombardi afferma. "E’ anche giusto, allo stesso tempo, ciò che ha dichiarato il direttore sportivo Cristiano Giuntoli, tutelando gli interessi patrimoniali della società. Milik o rinnova il contratto oppure potrebbe essere ceduto. Ci sono poche alternative in questo momento, il Napoli non può permettersi di perdere un calciatore di tale livello a parametro zero tra un anno. Intanto, va detto che Rino Gattuso riesce a tenere concentrati i suoi calciatori su quelli che sono gli obiettivi da raggiungere in campo. Lo sta facendo con Milik e anche con Callejon che ancora devono sciogliere i nodi relativi ai rinnovi".

Magiconapoli.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.89/2022
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram