Napoli, il dottor Canonico: "Sosta benedetta, squadra arrivata spremuta a novembre"

1 Dicembre 2022
- Di
Emanuele Catone
Spalletti Napoli Rangers
Tempo di lettura: 2 minuti

NAPOLI INTERVISTA DOTTOR CANONICO - Nella giornata di ieri, il Napoli ha ripreso gli allenamenti ed ora pronto a partire per la Turchia per il ritiro durante questa seconda parte della sosta per il Mondiale. Gli azzurri hanno ricaricato le energie, dopo che erano arrivati molto stanchi all'ultima partita. A parlare delle condizioni della squadra di Spalletti è stato il dottor Raffaele Canonico, responsabile dello staff medico del Napoli, in una intervista al Corriere dello Sport.

Napoli, l'intervista del dottor Canonico al Corriere dello Sport

"I calciatori, dopo l’Udinese, hanno ricevuto piani personalizzati fisici e alimentari, così da non perdere completamente la condizione. Come dice Spalletti: la sosta è benedetta, non pericolosa. Ora si continuerà semplicemente il lavoro cominciato in estate. La squadra è arrivata spremuta a novembre. È un anno unico nel suo genere, ma il mister e il suo staff hanno un’esperienza incredibile e in Russia hanno già gestito situazioni simili. Lavoriamo in totale osmosi. Per questo motivo con i preparatori Sinatti e Cacciapuoti e con il nutrizionista Rufolo abbiamo studiato programmi individuali. Personalmente ho sentito i ragazzi ogni giorno. Anche quelli in Qatar. Kim, ad esempio, ha giocato la seconda in Corea perché poteva. Clinicamente e psicologicamente".

Sul ritiro in Turchia

"Anche ad Antalya i piani saranno ad hoc: basati sullo storico degli ultimi mesi, cioè sugli infortuni e i fastidi. Sarà una preparazione alla ripresa delle attività, non un ritiro modello estivo. Lo stop reale non è andato oltre i 15 giorni. Con il mio vice, il dottor De Luca, coordineremo i test e l’elaborazione dei dati, ma è fondamentale l’interazione. La comunicazione costante con gli atleti: i loro feedback aiutano a comprendere e prevenire".

Sulle condizioni di Kvaratskhelia

"Kvara è già rientrato in gruppo, la lombalgia è passata. Anche Osimhen ha smaltito un trauma alla zona lombare. Rrahmani procede spedito: puntiamo a riaverlo il 4 gennaio con l’Inter".

Seguici Su

Virgilio Degiovanni - From Hell to MetalandHomo Ethicus OeconomicusIl Salotto del CalcioVirgilio Degiovanni - From Hell to MetalandCorriere Vinicolo - UIVProdotti Giuridici - UIVAdvepa - 3D for Business

Approfondimenti

Magiconapoli.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.89/2022
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram