UFFICIALE FIGC, il Comunicato sul funzionamento dell’algoritmo e le parole di Gravina: "Playoff e Playout soluzione migliore in caso di stop"

8 Giugno 2020
- Di
Arianna Botticelli
magiconapoli-napoli-palloni-calcio-allenamenti
Tempo di lettura: 3 minuti

UFFICIALE FIGC ALGORITMO GRAVINA – Il Consiglio Federale della FIGC ha emesso il comunicato ufficiale con cui ha deliberato l’introduzione del Playoff e dei Playout qualora il campionato dovesse subire uno stop. Nel documento, di cui riportiamo sotto un importante stralcio, viene delineato con estrema precisione anche il funzionamento dell’algoritmo, la soluzione estrema – il famoso Piano C insomma, ndr – da applicare se fosse del tutto impossibile proseguire con il calcio giocato. A margine delle decisioni assunte oggi dalla FIGC, segnaliamo anche le parole del Presidente Gravina. Che si è mostrato soddisfatto per delle delibere adottate dal Consiglio.

Ufficiale FIGC, come funziona l’algoritmo in caso di sospensione defintiva delle competizioni

“In tutte le ipotesi in cui, in ragione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, non fosse possibile riavviare le competizioni della stagione 2019/2020 secondo il formato ordinario o, una volta riprese con il calendario ordinario o con un formato diverso, le stesse dovessero essere nuovamente sospese in via definitiva, gli esiti delle competizioni, comprese promozioni e retrocessioni, verranno individuati dal Consiglio Federale in base alla classifica cristallizzatasi al momento della definitiva interruzione applicando i seguenti coefficienti correttivi

1) ad ogni società partecipante al Campionato o al girone (in caso di Campionato articolato su più gironi) viene attribuito un punteggio finale determinato dalla somma dei seguenti tre addendi: (i) punti totali accumulati in classifica fino al momento della sospensione definitiva (PT); (ii) punti risultanti dalla moltiplicazione della media punti realizzati nelle gare disputate in casa fino al momento della sospensione definitiva (MPc) per il numero di partite rimanenti da giocare in casa secondo il calendario ordinario (NPc); (iii) punti risultanti dalla moltiplicazione della media punti realizzati nelle gare disputate in trasferta fino al momento della sospensione definitiva (MPt) per il numero di partite rimanenti da giocare in trasferta secondo il calendario ordinario (NPt);

2) la proiezione del punteggio che determina l’ordine finale in classifica è pertanto individuata dalla formula:
PUNTEGGIO FINALE SOCIETÀ = PT + (MPc x NPc) + (MPt x NPt)

3) nel caso in cui, una volta attribuite le diverse posizioni finali in classifica utilizzando i punteggi come sopra determinati, si dovessero registrare situazioni di parità di punteggio tra due o più squadre, l’ordine finale in classifica delle stesse viene determinato mediante la compilazione di una graduatoria (cd “classifica avulsa”) fra le squadre interessate, tenendo conto nell’ordine:

a) dei punti conseguiti negli incontri diretti (solo se tutte le squadre coinvolte li hanno disputati entrambi);
b) a parità di punti, della differenza tra le reti segnate e quelle subite negli stessi incontri (solo se tutte le squadre coinvolte li hanno disputati entrambi);
c) della differenza fra reti segnate e subite negli incontri diretti fra le squadre interessate (solo se tutte le squadre coinvolte li hanno disputati entrambi);
d) della differenza fra la media a partita delle reti segnate e la media a partita delle reti subite nelle partite disputate fino alla sospensione definitiva del Campionato o del girone;
e) del maggior numero di reti segnate in media a partita nelle partite disputate fino alla sospensione definitiva del Campionato o del girone;
f) del minor numero di reti subite in media a partita nelle partite disputate fino alla sospensione definitiva del Campionato o del girone;
g) del sorteggio.

4) Laddove la sospensione definitiva del Campionato avvenga nel corso dei play-off o dei play-out, il Consiglio Federale definirà l’esito del Campionato in base agli eventuali esiti definitivi già determinati dai play-off o dai play-out disputati e, per le eventuali residue posizioni che determinino promozioni o retrocessioni o l’attribuzione di altri titoli sportivi, in base alla classifica cristallizzatasi al termine della regular season applicando i criteri correttivi di cui ai punti che precedono, tenendo conto solo delle posizioni delle squadre ancora in lizza nei play-off o nei play-out.

Serie A, Gravina su Playoff e Playout

"Oggi ha vinto il calcio che ha dimostrato coerenza. Andiamo avanti su questa strada. Non c’è soluzione migliore, oltre al campo, che confrontarsi con playoff e playout. Un mini-torneo è sempre meglio rispetto a un algoritmo che comunque è stato chiarito. È una media ponderata che tiene conto del peso che deriva dalla media dei punti fatti in casa e fuori casa, moltiplicato per il residuo delle gare. La Lega di A lo ha approvato e accettato, speriamo non serva a nulla. Dal primo momento abbiamo sostenuto l’esigenza di non rimanere fuori dal panorama internazionale. Tra le big five siamo in quattro che hanno fatto la scelta di concludere i nostri tornei. Abbiamo dimostrato coerenza e grande compattezza. Fino al 10/15 luglio ci siamo riservati la possibilità dei playoff e playout se ci dovesse essere un nuovo blocco momentaneo delle competizioni. Numero delle squadre? Ancora non lo abbiamo deciso ma lo faremo prima che ricominci il campionato insieme alla Lega di A. Sarà un lavoro inutile perché mi auguro che il campionato termini regolarmente".

Magiconapoli.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.89/2022
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram