Cannavaro critico: "Hanno abbattuto e rifatto Wembley e il Bernabeu, perché San Siro e il Maradona no?"

9 Febbraio 2024
- Di
Emanuele Catone
Fabio Cannavaro
Tempo di lettura: < 1 minuto

CANNAVARO STADI ITALIANI - Negli ultimi giorni si sta discutendo molto in ambiente partenopeo della questione stadio. Il presidente Aurelio De Laurentiis sta spingendo per avere le concessioni dal Comune di Napoli per ammodernizzare il Maradona, ma la decisione da parte del sindaco Manfredi tarda ad arrivare. Nella discussione si è inserimento anche Fabio Cannavaro che, in una intervista a uTrendTV, nuovo canale lifestyle della piattaforma SamsungTvPlus, ha criticato l'atteggiamento delle nostre istituzioni per quanto riguarda gli stadi.

Stadi in Italia, la critica di Fabio Cannavaro

"La fissa dello stadio nuovo è fondamentale per la crescita del calcio italiano, siamo l’ultimo Paese a non avere impianti adeguati. Abbiamo perso l’opportunità con Italia90 perché facemmo tutti gli stadi con le piste. Adesso siamo molto ma molto indietro, anche perché lo stadio ti genera un ricavo che puoi investire nella squadra che nei settori giovanili. Se invece pensi di fare solo i ricavi con i diritti tv o il botteghino fai fatica. Se San Siro e il Maradona chiudono non mi fa male, perché si possono fare altre attività in questi stadi. Resta il fascino che hanno, però se all’estero hanno buttato a terra Wembley e hanno rifatto il Bernabeu e tanti altri, non vedo perché non possiamo rifare i nostri".

Tags:
Magiconapoli.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.89/2022
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram