De Laurentiis attacca Sarri: "Mi ha tradito con la scusa dei soldi..."

15 Giugno 2020
- Di
Arianna Botticelli
Tempo di lettura: < 1 minuto

NAPOLI JUVENTUS DE LAURENTIIS SARRI - Non era pensabile che l'incrocio Sarri-Napoli, per di più con in ballo un trofeo, il primo stagionale, non fosse infiammato da qualche dichiarazione. Puntualmente arrivata per bocca di Aurelio De Laurentiis, non certo uno qualunque. Il patron azzurro è tornato, con un'intervista esclusiva rilasciata al Corriere dello Sport, sull'addio del tecnico toscano al Napoli due anni fa. Ecco le sue parole.

De Laurentiis attacca Sarri

"Sarri mi fece incazzare con la scusa volgare dei soldi, mi costrinse a cambiare ed aveva ancora due anni di contratto. A febbraio mi invitò a pranzo in Toscana, a due passi da casa sua, organizzò la moglie. Non accennò a chiusure, mi portò fino al giorno che precedette l’ultima partita creando incertezze alla società. Tre stagioni indimenticabili? Il deus ex machina, ma anche nel calcio sono necessari un ottimo regista ed un ottimo produttore. Naturale che l’imprenditore dia delle indicazioni e che gli sia riconosciuta una parte del merito, non solo la colpa della sconfitta. Chi ha preso Cavani? Il sottoscritto. E Mazzarri? E Benitez? E Higuain? Sarri? Quando lo scelsi tappezzarono la città di striscioni contro di me".

Magiconapoli.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.89/2022
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram