Paura Coronavirus, Castel di Sangro è sicura?

23 Agosto 2020
- Di
Redazione MagicoNapoli
Tempo di lettura: 2 minuti

PAURA CORONAVIRUS PER IL RITIRO A CASTEL DI SANGRO - Per l’emergenza Coronavirus il Napoli oggi non si radunerà a Castel Volturno. La società ha disposto che i calciatori dovranno ritrovarsi allo stadio San Paolo. 

Controlli al San Paolo, paura Coronavirus dopo il caso Petagna

All’interno dell’impianto di Fuorigrotta ci sarà una saletta nella quale i calciatori effettueranno i tamponi. La speranza è che tutti siano negativi, dopo il caso di positività che ha colpito Andrea Petagna. L’attaccante non sarà in ritiro con la squadra. Petagna si aggregherà successivamente, quando il tampone risulterà negativo dopo l’isolamento domiciliare. L’attaccante è asintomatico.

Paura Coronavirus nel ritiro

Misure indispensabili per la salvaguardia della squadra che appena due settimane dopo l’eliminazione in Champions League contro il Barcellona si ritrova per gli allenamenti. Da domani il gruppo sarà in ritiro a Castel di Sangro e il rischio è elevatissimo, inutile negarlo. Nello stadio della cittadina abruzzese potranno accedere solo mille persone. Intanto, la piattaforma per la registrazione partirà già in ritardo, visto che agli annunci non è ancora seguita la messa on line. Ci saranno file per gli eventi, per i forum, per assistere agli allenamenti e alle amichevoli. Sarà difficile gestire una macchina organizzativa che si ritrova per la prima volta a Castel di Sangro, cittadina che sarà letteralmente trasformata in vista dell’arrivo del Napoli.

Soldi e controlli

La Regione Abruzzo versa agli azzurri un milione di euro per questo ritiro (uno all’anno per sei anni prevede l'accordo) e ritiene di poter incassare fino a 500mila euro al giorno. Ma nel caso in cui dovesse esserci qualche contagio tra i tifosi che misure si attiveranno? E’ un periodo nel quale molti rientrano dalle vacanze, anche all’estero, la situazione è delicatissima. Castel di Sangro non è una metropoli nella quale disperdersi. I ristoranti, i bar e i luoghi di ritrovo hanno dimensioni normali, ma come si gestirà il flusso di pubblico in eccesso in particolar modo nelle strutture intorno allo stadio? 

Toccata e fuga, come si monitora?

Ci sono ragionevoli preoccupazioni per questo ritiro, che per la vicinanza con Napoli del centro abruzzese vedrà anche tantissimi tifosi che saranno protagonisti di toccata e fuga. Un problema da non sottovalutare, chi arriva per un giorno e non risiede nelle strutture registrandosi, come può essere monitorato? 

Magiconapoli.it - Testata giornalistica - Tribunale di Roma - Iscrizione n.89/2022
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram